La fondazione del Peñarol

Il Peñarol nacque il 28 settembre 1891 come Central Uruguay Railway Cricket Club, denominazione che avrebbe abbandonato ufficialmente nel 1914.

penarol

Il CURCC vide la luce una sera di fine settembre 1891 su iniziativa di quindici fra impiegati e operai della Central Uruguay Railway Company che si riunirono negli uffici della stessa società. Il nome prescelto fu Central Uruguay Railway Cricket Club, a sottolineare la centralità dello sport britannico che s’intendeva praticare, e presidente fu immediatamente eletto un dirigente di quell’impresa vale a dire Frank Henderson. I soci fondatori, nel complesso, furono 118 di cui 72 inglesi, uno tedesco e 45 creoli ossia nativi locali.

eterno

Con l’auspicio del motto ‘Sarai eterno come il tempo e fiorirai a ogni primavera (australe, ndr)’, nacque così il club considerato da metà Uruguay ‘decano‘ del calcio locale, appoggiando l’altra metà degli Orientali la teoria per cui il CURCC non ha alcun legame societario col Peñarol che invece sarebbe comparso solo in seguito alla scissione di cui i soci senza diritto di voto appunto del CURCC avrebbero posto le basi nel 1913. Secondo quanto dichiarato dal club, al contrario, non c’è stata soluzione di continuità. Nessuno comunque può negare che la personalità giuridica del club con la nuova denominazione fu riconosciuta dalla Lega Uruguaiana di Calcio il 13 aprile del ’14.

Fatto sta che Peñarol è sempre stato (almeno) il soprannome del CURCC, che nell’omonima zona di Montevideo aveva sede. Peñarol è la trasposizione allo spagnolo di Pinerolo, città piemontese di origine e poi nomignolo di un immigrato italiano arrivato sulle sponde del Rio de La Plata nel lontano 1751 per insediarsi ove centoquaranta anni più tardi si sarebbe trasferita la Central Uruguay Railway Company. Da Peñarol che si chiamava allorché venne acquistato da quell’italiano che in realtà si chiamava Crosa, una volta che vi si costruirono gli impianti della società ferroviaria quel terreno passò a essere conosciuto come Villa Peñarol.

vere

loc

Il calcio iniziò a essere praticato con regolarità nel CURCC a inizio 1892 e la prima partita disputata dalla squadra data 3 maggio. Si concluse con una vittoria per 2-0 sul Colegio Británico e i giocatori vestivano già il tradizionale giallonero, ispirato alla Locomotiva Rocket di Stephenson nonché ai colori del sindacato ferroviario, anche se la maglia aveva un disegno diverso da quello divenuto tradizionale.

La prima casacca fu infatti a quadri, benché sempre di colore nero e giallo (al tempo tendente all’arancio). Durò quattro anni, quando il giallo si fece più netto e il petto risultò diviso per metà nero e per metà a righe fini giallonere. Lo stile attuale venne introdotto solo nel 1910.

In quanto alla bandiera, invece, l’originaria era costituita da quattro strisce nere e altrettante giallo/arancio con CURCC che campeggiava in alto a sinistra. Quella attuale con quattro strisce gialle e cinque nere tutte verticali più le undici stelle che rappresentano i giocatori è invece del 1914.

curcc_

Advertisements

About andreaciprandi

Mi chiamo Andrea Ciprandi e sono nato nel 1969. Nel corso degli anni ho seguito sia il calcio inglese che quello sudamericano, mentre ultimamente mi sto dedicando in particolare a quello argentino promuovendo iniziative divulgative a riguardo. Faccio parte del Departamento de Relaciones Internacionales del Racing Club di Avellaneda. Fra le collaborazioni più recenti, quella con il Club Atlético Boca Juniors e i Revisionistas Históricos del Fútbol Argentino, gruppo di ricercatori che si dedica fra l'altro alla corretta compilazione delle statistiche del calcio locale a partire dall'equiparazione dei titoli del dilettantismo a quelli del professionismo (di recente riconosciuta dall'AFA e dalla gran parte dei mezzi di comunicazione proprio grazie al suo intervento). In passato ho ideato, inaugurato e curato per alcuni anni il blog italiano di Riverplate.com, sito argentino fra i più popolari del Sud America. Sono titolare di RACINGCLUBITALIA.WORDPRESS.COM e CARBOLSO.WORDPRESS.COM, i primi siti interamente in italiano dedicati rispettivamente al Racing Club di Avellaneda e alla storia di Nacional e Peñarol, di PILLOLEARGENTINE.WORDPRESS.COM che invece offre notizie in breve e approfondimenti storici sul calcio argentino, e di ANDREACIPRANDI.WORDPRESS.COM in cui invece raccolgo tutti i miei articoli con la sola eccezione di quelli di Pillole Argentine, Racing Italia e Carbolso per cui prevedo una semplice selezione. Calciostruzzo e Calciotradotto (da cui Calciomercato.com ha attinto alcuni articoli) sono stati invece i miei primi spazi personali online. Scrivo inoltre su Gianlucarossi.it occupandomi prevalentemente di calcio internazionale e FC Inter News per le notizie dall'Argentina. In passato ho scritto anche per Toro News, Vavel.com di Madrid, Canal Fluminense e Comunità Italiana di Rio de Janeiro, World Striker di New York, la free-press San Siro Calcio, Sportmain.it, Magic Football, Calcioargentino.com e Giornalismo2012. Ho inoltre commentato il calcio estero per Radio Sportiva e saltuariamente intervengo su Telelombardia/Antenna3 per parlare di quello argentino. Se desiderate contattarmi, fatelo scrivendomi ad andrea.ciprandi@gmail.com o su Twitter @andreaciprandi. Vi risponderò con piacere.
This entry was posted in storia and tagged , , , . Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s