Waldemar Victorino

Ci sono giocatori capaci di apparire sempre al momento giusto meritando di far legare innanzitutto al proprio nome alcuni fra i momenti più gloriosi di un club.

n_vic

Waldemar Victorino non iniziò a giocare nel Nacional e non ne vestì nemmeno a lungo la maglia. Un terzo dei massimi trionfi del club, ossia di quelli internazionali nell’era moderna, sono però a lui indissolubilmente legati.

Arrivato al Bolso nel ’79 all’età di 26 anni dopo aver rifiutato il Peñarol, Vitorio coi suoi leggendari colpi di testa fu protagonista di grandissimi successi nel corso delle due tappe al club della Blanqueada: 1979-80 e 1982 benché solo per sei mesi. Coi suoi gol mise infatti il sigillo su un titolo nazionale, una Libertadores e un’Intercontinentale.

n_vic_int

Nel ’79 si coronò goleador del campionato con 19 reti, l’anno seguente quindi con 11 realizzazioni contribuì alla conquista dell’Uruguayo. A cavallo fra il 1980 e il 1981, quindi, sempre grazie a sue reti decisive il Nacional vinse prima la Libertadores, di cui Victorino fu anche capocannoniere con 6 centri, quindi l’Intercontinentale contro il Nottingham Forest. A questi suoi titoli va aggiunta la Copa de Oro altresì conosciuto come Mundialito con la Celeste, occasione in cui ancora una volta fu capocannoniere con 3 reti in altrettante partite (una delle quali coincisa con la vittoria per 2-0 sull’Italia) e segnò l’ennesimo gol decisivo stavolta nella finale col Brasile.

Proprio con la Nazionale arrivò allo strabiliante numero di 27 reti in 39 uscite, media di 1,47 a partita. Col Nacional invece, come riportato dal sito ufficiale del club, di gol ne fece 59 in appena un anno e mezzo – di cui 10 in 19 incontri fra Libertadores e Intercontinentale (media di 0,52).

n_vic_nf

Prestigiose, oltre alle sue tre reti storiche di cui si è detto, le altre tre che coincisero con debutti speciali. Il primo, quello alla sua prima assoluta col Tricolor, segnata il 24 febbraio ’79 in casa del River Plate argentino. Le altre, valse una doppietta dal sapore di rivalsa nel 3-0 sul Peñarol il 1° luglio dello stesso anno dopo il doppio pareggio nel clásico valido per la Libertadores della stessa stagione in cui i gialloneri si erano guadagnati il passaggio al turno seguente a spese proprio del Nacional.

Da segnalare infine che Victorino non tornò più a giocare in Uruguay dopo aver lasciato il Bolso per la seconda volta, nel 1982, quella volta per trasferirsi al Cagliari dove però la sua vena realizzativa fatalmente si esaurì.

Advertisements

About andreaciprandi

Mi chiamo Andrea Ciprandi e sono nato nel 1969. Nel corso degli anni ho seguito sia il calcio inglese che quello sudamericano, mentre ultimamente mi sto dedicando in particolare a quello argentino promuovendo iniziative divulgative a riguardo. Faccio parte del Departamento de Relaciones Internacionales del Racing Club di Avellaneda. Fra le collaborazioni più recenti, quella con il Club Atlético Boca Juniors e i Revisionistas Históricos del Fútbol Argentino, gruppo di ricercatori che si dedica fra l'altro alla corretta compilazione delle statistiche del calcio locale a partire da quelle dipendenti dall'equiparazione dei titoli del dilettantismo a quelli del professionismo (riconosciuta dall'AFA ma per lungo tempo negata dalla gran parte dei mezzi d'informazione e di conseguenza anche degli appassionati). In passato ho ideato, inaugurato e curato per alcuni anni il blog italiano di Riverplate.com, sito argentino fra i più popolari del Sud America. Sono titolare di RACINGCLUBITALIA.WORDPRESS.COM e CARBOLSO.WORDPRESS.COM, i primi siti interamente in italiano dedicati rispettivamente al Racing Club di Avellaneda e alla storia di Nacional e Peñarol, di PILLOLEARGENTINE.WORDPRESS.COM che invece fra il 2013 e il 2017 ha offerto notizie in breve e approfondimenti storici sul calcio argentino, e di ANDREACIPRANDI.WORDPRESS.COM in cui invece fino al 2016 ho raccolto tutti i miei articoli con la sola eccezione di quelli di Pillole Argentine, Racing Italia e Carbolso per cui prevedevo una semplice selezione. Calciostruzzo e Calciotradotto (da cui Calciomercato.com ha attinto alcuni articoli) sono stati invece i miei primi spazi personali online. Ho scritto inoltre su Gianlucarossi.it occupandomi prevalentemente di calcio internazionale e FC Inter News per le notizie dall'Argentina. Sempre in passato ho scritto anche per Toro News, Vavel.com di Madrid, Canal Fluminense e Comunità Italiana di Rio de Janeiro, World Striker di New York, la free-press San Siro Calcio, Sportmain.it, Magic Football, Calcioargentino.com e Giornalismo2012. Infine ho commentato il calcio estero per Radio Sportiva e saltuariamente intervengo su Telelombardia/Antenna3 per parlare di quello argentino. Se desiderate contattarmi, fatelo scrivendomi ad andrea.ciprandi@gmail.com o su Twitter @andreaciprandi. Vi risponderò con piacere.
This entry was posted in idoli and tagged , , . Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s