Nacional e Peñarol contro le Grandi argentine

Ad oggi Bolso, Carbonero e le cinque Grandi d’Argentina si sono affrontate nel complesso più di quattrocento volte.

La storia del calcio che si scrive a cavallo del Río de la Plata ha sempre avuto un ruolo centrale e imprescindibile nell’ambito di quella mondiale.

Già sul finire dell’Ottocento si registrano sfide fra rappresentative uruguaiane e argentine, comprese alcune che di fatto anticiparono quelle fra Nazionali che ufficialmente partirono nel 1902.

Una volta poi che furono fondati entrambi gli organi reggenti, con quello argentino che risale al 1893 (AAFL, sostituendo quello del 1891 che si era sciolto, poi AFA) e quello uruguaiano (AUF) nel 1900, a partire già dal primo lustro del Novecento fu anche la volta delle prime competizioni internazionali per club – ufficiali anche se precedenti la nascita della Conmebol nel 1916.

Rispetto alle sfide incrociate tra cosiddette Grandi, definizione che fra l’altro fu data molti anni dopo la loro nascita per ragioni legate non solo e non tanto ai risultati ma anche per esempio al numero di soci quindi alla loro solidità, i primi duelli andarono quindi in scena logicamente via via che queste furono fondate e poi iscritte a diversi tornei.

A metà 2017, dunque, considerando ogni ambito la sfida che più si è giocata è quella fra Peñarol e River Plate (69 volte) immediatamente seguita da Nacional-Boca Juniors (65). E a quest’ultima sfida, in particolare, si lega un episodio davvero unico nel suo genere e meraviglioso per spirito: in occasione di quella andata in scena nel 1938 nello stadio del San Lorenzo, valida per il Campeonato Nocturno Rioplatense, le due squadre indossarono ognuna maglie con lo scudo dell’atro club.

Il Nacional, forte della supremazia su Independiente, Racing e San Lorenzo, vanta un’effettività positiva del 53,05%; il Peñarol (compresa l’epoca del CURCC) dal canto suo è invece in svantaggio benché leggero (47,84%) primeggiando solo su Racing e San Lorenzo. In totale, di conseguenza, il bilancio è favorevole alle due uruguaiane in virtù di 171 vittorie, 105 pareggi e 168 sconfitte totali dopo 444 partite.

Spiccano infine alcuni confronti avvenuti in occasioni moderne trascendentali quali 4 finali di Libertadores, curiosamente in stagioni consecutive: Nacional-Independiente nel 1964, Peñarol-Independiente nel ’65, Peñarol-River Plate nel ’66 e Nacional-Racing nel ’67 (in corsivo le vincitrici del trofeo).

_._._._._

NB: statistiche aggiornate al 5 agosto 2017, articolo di riferimento di Decano.com

Advertisements

About andreaciprandi

Mi chiamo Andrea Ciprandi e sono nato nel 1969. Nel corso degli anni ho seguito sia il calcio inglese che quello sudamericano, mentre ultimamente mi sto dedicando in particolare a quello argentino promuovendo iniziative divulgative a riguardo. Faccio parte del Departamento de Relaciones Internacionales del Racing Club di Avellaneda. Fra le collaborazioni più recenti, quella con il Club Atlético Boca Juniors e i Revisionistas Históricos del Fútbol Argentino, gruppo di ricercatori che si dedica fra l'altro alla corretta compilazione delle statistiche del calcio locale a partire da quelle dipendenti dall'equiparazione dei titoli del dilettantismo a quelli del professionismo (riconosciuta dall'AFA ma per lungo tempo negata dalla gran parte dei mezzi d'informazione e di conseguenza anche degli appassionati). In passato ho ideato, inaugurato e curato per alcuni anni il blog italiano di Riverplate.com, sito argentino fra i più popolari del Sud America. Sono titolare di RACINGCLUBITALIA.WORDPRESS.COM e CARBOLSO.WORDPRESS.COM, i primi siti interamente in italiano dedicati rispettivamente al Racing Club di Avellaneda e alla storia di Nacional e Peñarol, di PILLOLEARGENTINE.WORDPRESS.COM che invece fra il 2013 e il 2017 ha offerto notizie in breve e approfondimenti storici sul calcio argentino, e di ANDREACIPRANDI.WORDPRESS.COM in cui invece fino al 2016 ho raccolto tutti i miei articoli con la sola eccezione di quelli di Pillole Argentine, Racing Italia e Carbolso per cui prevedevo una semplice selezione. Calciostruzzo e Calciotradotto (da cui Calciomercato.com ha attinto alcuni articoli) sono stati invece i miei primi spazi personali online. Ho scritto inoltre su Gianlucarossi.it occupandomi prevalentemente di calcio internazionale e FC Inter News per le notizie dall'Argentina. Sempre in passato ho scritto anche per Toro News, Vavel.com di Madrid, Canal Fluminense e Comunità Italiana di Rio de Janeiro, World Striker di New York, la free-press San Siro Calcio, Sportmain.it, Magic Football, Calcioargentino.com e Giornalismo2012. Infine ho commentato il calcio estero per Radio Sportiva e saltuariamente intervengo su Telelombardia/Antenna3 per parlare di quello argentino. Se desiderate contattarmi, fatelo scrivendomi ad andrea.ciprandi@gmail.com o su Twitter @andreaciprandi. Vi risponderò con piacere.
This entry was posted in storia and tagged , , , . Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s