L’Estadio Campeón del Siglo

Inaugurato il 28 marzo 2016, il nuovo stadio privato del Peñarol è la struttura sportiva più moderna dell’Uruguay.

p_estadio

Lo stadio FIFA Campeón del Siglo, il cui nome è stato deciso attraverso un referendum fra i soci, rappresenta per il club giallonero un decisivo passaggio alla modernità.

Realizzato nell’arco di ventiquattro mesi, permette al club giallonero di tornare a giocare in un impianto di proprietà dopo lunghi decenni durante i quali le partite di casa le aveva disputate al Centenario.

p_logo

Si tratta del terzo stadio di proprietà del club. Dopo aver utilizzato a partire dal 1892 i terreni siti in Camilo Vilarón e Camino Casavalle, nel 1916 inaugurò lo stadio de Las Acacias quindi nel ’21 quello della Estación Pocitos fino a che a partire dal 1930 la sua prima squadra non iniziò a giocare regolarmente al Centenario che però non è mai stato di uso esclusivo di nessuno.

Alla partita inaugurale è stato invitato il River Plate d’Argentina, rispettando una tradizione che aveva già visto le due squadre protagoniste dell’apertura dell’Estadio de Los Pocitos a Montevideo e poi di quello in Alvear y Tagle e ancora del Monumental a Buenos Aires. L’incontro si è concluso con la vittoria dei gialloneri per 4-1 e il primo gol nella storia dell’impianto è stato di un idolo: Diego Forlán.

p_palcos

Capace di contenere fino a 40.000 spettatori, la nuova casa del Manya consta di quattro tribune ognuna delle quali intitolata a uno dei presidenti che più hanno lasciato un’impronta nel club: Frank Henderson, José Pedro Damiani, Washington Cataldi e Gastón Güelfi. La Nord, quella cosiddetta ufficiale, che porta il nome di Henderson, è sovrastata da un’imponente serie di 117 palchi per 16 persone ai quali se ne aggiungono altri 12 riservati alle aziende che possono ospitare fino a 25 invitati. All’interno della struttura, anche il Museo. Il campo di gioco, infine, misura 105 metri x 68.

Immancabile, all’esterno, la presenza di una locomotiva: da sempre un simbolo carbonero che rimanda alle sue origini ferroviarie, questa in particolare è del 1950.

p_loco

Advertisements

About andreaciprandi

Mi chiamo Andrea Ciprandi e sono nato nel 1969. Nel corso degli anni ho seguito sia il calcio inglese che quello sudamericano, mentre ultimamente mi sto dedicando in particolare a quello argentino promuovendo iniziative divulgative a riguardo. Faccio parte del Departamento de Relaciones Internacionales del Racing Club di Avellaneda. Fra le collaborazioni più recenti, quella con il Club Atlético Boca Juniors e i Revisionistas Históricos del Fútbol Argentino, gruppo di ricercatori che si dedica fra l'altro alla corretta compilazione delle statistiche del calcio locale a partire da quelle dipendenti dall'equiparazione dei titoli del dilettantismo a quelli del professionismo (riconosciuta dall'AFA ma per lungo tempo negata dalla gran parte dei mezzi d'informazione e di conseguenza anche degli appassionati). In passato ho ideato, inaugurato e curato per alcuni anni il blog italiano di Riverplate.com, sito argentino fra i più popolari del Sud America. Sono titolare di RACINGCLUBITALIA.WORDPRESS.COM e CARBOLSO.WORDPRESS.COM, i primi siti interamente in italiano dedicati rispettivamente al Racing Club di Avellaneda e alla storia di Nacional e Peñarol, di PILLOLEARGENTINE.WORDPRESS.COM che invece fra il 2013 e il 2017 ha offerto notizie in breve e approfondimenti storici sul calcio argentino, e di ANDREACIPRANDI.WORDPRESS.COM in cui invece fino al 2016 ho raccolto tutti i miei articoli con la sola eccezione di quelli di Pillole Argentine, Racing Italia e Carbolso per cui prevedevo una semplice selezione. Calciostruzzo e Calciotradotto (da cui Calciomercato.com ha attinto alcuni articoli) sono stati invece i miei primi spazi personali online. Ho scritto inoltre su Gianlucarossi.it occupandomi prevalentemente di calcio internazionale e FC Inter News per le notizie dall'Argentina. Sempre in passato ho scritto anche per Toro News, Vavel.com di Madrid, Canal Fluminense e Comunità Italiana di Rio de Janeiro, World Striker di New York, la free-press San Siro Calcio, Sportmain.it, Magic Football, Calcioargentino.com e Giornalismo2012. Infine ho commentato il calcio estero per Radio Sportiva e saltuariamente intervengo su Telelombardia/Antenna3 per parlare di quello argentino. Se desiderate contattarmi, fatelo scrivendomi ad andrea.ciprandi@gmail.com o su Twitter @andreaciprandi. Vi risponderò con piacere.
This entry was posted in stadi and tagged , , . Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s